17/10/13

Belli- 2013. Moneta commemorativa dello Stato italiano.

Non ci risulta che fino ad oggi lo stato italiano, mediante l'emissione di monete, abbia mai celebrato Giuseppe Gioachino Belli.
  


Però il 2013 segna un cambiamento di rotta! In occasione del 150° anniversario della scomparsa del grande pittore romano, avvenuta  a Roma il 20 dicembre 1863, lo stato italiano ha deciso di ricordare il poeta romano emettendo una moneta commemorativa, inserita nella serie  tematica persone famose coniata dall'Istituto Poligrafico  e Zecca  dello Stato

MONETA COMMEMORATIVA. Meglio tardi che mai.... Si tratta di una moneta in argento fior di conio (cioè non circolante ma solo per collezionisti) del valore facciale di 5 euro con le seguenti caratteristiche: 
Sul dritto: Busto di tre quarti a destra di Giuseppe Gioachino Belli
Archivio Alinari.
veduta di piazza Bocca
della verità
nel giro REPUBBLICA ITALIANA. 
Sul rovescio: Veduta della citta’ di Roma, Piazza Bocca della Verita’: sullo sfondo la chiesa di Santa Maria in Cosmedin; in primo piano, nel campo di destra, scorcio di uno dei templi romani del Foro Boario, ripresa da una foto della collezione Alinari (Firenze) (foto a destra);
nel giro, in alto, su due righe G. GIOACHINO BELLI; 
nell' esergo, 1863 – 2013 / MOMONI; 
nel campo di destra, R 5 EURO. 
Sul bordo: zigrinatura spessa continua.
Ne sono state coniate n. 7000 esemplari.

La moneta, sul dritto, riprende l'immagine consueta tratta dal famoso ritratto di G.G.Belli da giovane. Sul rovescio è molto suggestiva l'incisione dell'immagine di Roma, che è stata ripresa da uno scorcio fotografico della Collezione Alinari di Firenze.  
L'incisore è una donna: Claudia Momoni.